Cyril Scott

Una vita ben spesa

Autobiografia

€ 15,00

€ 12,75

310 pagine

978-88-86640-36-6

yril Scott, discepolo del Maestro Koot Hoomi, ha vissuto una vita straordinariamente ricca e varia:

  • compositore (spesso definito il padre della musica moderna britannica), creatore di opere ispirate direttamente dai Maestri;
  • nutrizionista interessato alle terapie alternative;
  • amico di numerosi illustri personaggi dell’epoca (Debussy, Ravel, George Bernard Shaw, H. G. Wells, l’egittologo Sir Alan Gardiner, la moglie di Gustav Mahler, Henry James, per citarne alcuni);
  • vicino al Movimento Teosofico, in contatto con astrologi e grandi chiaroveggenti, serio occultista, autore di molti libri sull’argomento, uno dei quali, “La Grande Anima”, è ancora un best seller decenni dopo la sua pubblicazione.

Indice

Prefazione

Capitolo I - Per presentare me stesso
Capitolo II - Nascita e Genitori
Capitolo III - Infanzia
Capitolo IV - Le mie dolorose idiosincrasie
Capitolo V - Lezioni di musica e d’altro
Capitolo VI - A proposito di sentimento e sesso
Capitolo VII - Acuni dei miei parenti
Capitolo VIII - Prima visita in Germania
Capitolo IX - Una strana famiglia
Capitolo X - I miei tre insegnanti
Capitolo XI - Lascio la strana famiglia
Capitolo XII - Di nuovo a casa
Capitolo XIII - Di ritorno a Francoforte
Capitolo XIV - “Il Gruppo di Francoforte”
Capitolo XV - Liverpool e lezioni
Capitolo XVI - Prime esecuzioni delle mie opere
Capitolo XVII - Come mi feci la mia indesiderabile reputazione
Capitolo XVIII - Amici letterati e giorni a Shere
Capitolo XIX - Il poeta Stefan George (prima fase del nostro rapporto)
Capitolo XX - Stefan George (seconda fase del nostro rapporto)
Capitolo XXI - Vengo introdotto alla filosofia indiana
Capitolo XXII - Perché ho scritto libri terapeutici
Capitolo XXIII - Mi stabilisco a Londra
Capitolo XXIV - I miei ricordi di Debussy e Ravel
Capitolo XXV - Entro a far parte del Movimento Teosofico
Capitolo XXVI - Gli anni precedenti la Prima Guerra Mondiale
Capitolo XXVII - 1914 - e dopo
Capitolo XXVIII - Bernard Shaw, George Moore, H.G. Weels e altre celebrità
Capitolo XXIX - Sugli amici
Capitolo XXX - Incontro una straordinaria veggente
Capitolo XXXI - Tournée in America: entro a far parte dell’Ordine Tantrico
Capitolo XXXII - Lascio gli Stati Uniti... Ulteriori informazioni sui Maestri
Capitolo XXXIII - Primi colloqui con il Maestro K.H. - Il mio matrimonio
Capitolo XXXIV - Vienna, Germania, Svizzera e vecchi amici
Capitolo XXXV - Musica e Occultismo: la mia Opera ad Essen
Capitolo XXXVI - Riflessioni sullo stile, sulla ricerca del sensazionale in musica, ecc.
Capitolo XXXVII - Bambini - Morte della signora Chaplin - Nuovi contatti
apitolo XXXVIII - Amici musicisti
Capitolo XXXIX - Fine della vita familiare ed eventi successivi
Capitolo XL - Nuovo lavoro per me e nuove residenze
Capitolo XLI - Il mio settantesimo compleanno: opinioni contrastanti
Capitolo XLII - Conclusione - 1959
Capitolo XLIII - Postfazione - 1969

Appendice I
Appendice II
Appendince III
Appendice IV
Appendice V